Blog

Vita autentica

in Senza categoria 13 aprile 2018

Il termine diretto da cui deriva quello di autenticità è “autentico” (dal lat. tardo authentĭcus, dal greco αὐϑεντικός, derivato di αὐϑέντης (che vuol dire “autore”; “che opera da sé” e che significava in senso lato “avere autorità su se stessi”). La parola è composta da autòs (sé stesso) ed entòs (in, dentro) e quindi, in senso più pregnante, “autentico” è ciò che si riferisce alla nostra vera interiorità, al di là di quello che vogliamo apparire o crediamo di essere (fonte: Wikipedia)

Ultimamente sto riflettendo molto su questo concetto.

Esattamente come quando avevo parlato di NECESSITA’, credo che lo scopo ultimo del nostro essere qui sia quello di essere più FEDELI possibile a noi stessi, ai nostri bisogni profondi e al DESIDERIO CREATIVO che è nato insieme a noi il giorno in cui abbiamo aperto gli occhi al mondo.

Nel riflettere, come sempre, cercherò il confronto sia con le persone che mi circondano, sia nel pensiero di autori che stimo.

Uno di questi è Vito Mancuso che, per chi non lo conoscesse, è un tipino che si è dichiarato a favore di contraccezione, fecondazione assistita, principio di autodeterminazione per il fine vita, donazione alla ricerca delle cellule staminali embrionali; inoltre non riconosce alcuni principi cardine della chiesa cattolica (tipo il peccato originale!) e ciononostante è considerato, anche dalla Chiesa, uno dei massimi esperti in campo teologico, tanto che insegna la materia nelle più prestigiose università italiane.
Credo quindi che a breve mi comprerò il suo libro, “Vita Autentica”

E tu, cosa ne pensi dell’autenticità?
In che modo influenza la tua relazione con te stesso e con gli altri?

Se ti va, condividilo nei commenti!
E se hai letto il libro di Mancuso, mi piacerebbe sapere che ne pensi

#sceglilavitachevuoi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *