Reflessologia plantare

Reflessologia plantare

La Reflessologia Plantare è una terapia olistica, basata sul principio generale che ogni aspetto della vita dell’individuo influisce sul benessere e sulla salute della persona.
Ha l’intento di operare un “riequilibrio dell’intero organismo al fine di stimolarne le capacità di autoguarigione

In quanto terapia non convenzionale, la Reflessologia può avere una duplice applicazione: può essere utilizzata in alternativa o come supporto alle terapie mediche convenzionali.
Va sottolineato però che il reflessologo non è un medico, e quindi non cura, e non fa diagnosi.
Soprattutto non intende interferire con le terapie o con i pareri medici convenzionali, sostenendo il suo ruolo di professionista nell’affiancarsi e non sostituirsi alla medicina convenzionale.

(fonte: Wikipedia)

Attraverso la stimolazione di punti specifici posti sulla pianta o sulla parte dorsale dei piedi, e la conseguente sensazione di dolore più o meno accentuato, si “segnala” all’organismo nel suo complesso quali sono i distretti in squilibrio, e contemporaneamente si stimola la sua capacità di autoguarigione.

La sensibilità e l’esperienza dell’operatore unita alla recettività del cliente consentirà, nel corso di almeno 3 sedute ravvicinate, di intervenire su problematiche acute migliorandole.
Se si apre lo spazio per un cambiamento più profondo inoltre, sarà possibile impostare un programma di benessere per lavorare anche su problematiche cronicizzate, o somatizzazioni che coinvolgono primariamente quindi la sfera emotiva.

In generale, un trattamento di reflessologia plantare può essere utile per:

  • Stress
  • Difficoltà digestive e intestinali
  • Tensioni muscolari
  • Disturbi del sonno
  • Stati ansiosi
  • Sostegno del sistema immunitario