Blog

Giornate sì, giornate no, giornate NI

in Senza categoria 28 marzo 2018

Oggi per me è una giornata “ni” o “meh” come direbbero oltreoceano.
Nelle prime ore della mattina sono successi due episodi spiacevoli a distanza ravvicinata: in uno ero il cliente e uno il “fornitore”.

Niente di grave, per fortuna, ma è stato utile più che mai fare appello alle risorse che da anni cerco di coltivare, e che sostengo i miei clienti a rafforzare il più possibile: la consapevolezza e il potere della scelta.

Nel caso di stamattina, sono riuscita a

fermarmi un secondo prima di RE-AGIRE di pancia, facendo un bel respiro (anche due o tre, vah)

sentire le emozioni che si sono mosse dentro di me: dispiacere, fastidio, senso di incomprensione…

chiedermi quale era lo scopo che volevo ottenere

scegliere il comportamento di conseguenza: nel caso in cui ero cliente, ho lasciato perdere la polemica per ottenere il servizio più rapidamente; nel caso in cui ero fornitore, ho privilegiato la relazione nel lungo periodo e, credo, la mia reputazione.

In passato, il bisogno di avere ragione e di affermarla ad ogni costo mi avrebbe probabilmente portata a perdere tempo in sterili questioni di principio e avrebbe potuto compromettere rapporti viceversa ottimi fino al giorno prima.
Inoltre, avrebbe trasformato una giornata ni in una giornata no, abbassando ulteriormente il mio livello di energia e magari facendomi fare errori ancora più grossi in altre circostanze.

Se ti capita di essere impulsivo e poi di pentirtene un secondo dopo, sappi che è possibile imparare a fermare il treno prima che…deragli.
Fai un bel respiro, cerca di capire cosa si muove dentro di te, e SCEGLI strategicamente se è più importante avere ragione o essere felice 🙂

#sceglilavitachevuoi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *